Battipaglia. Stamani puzza insopportabile, i cittadini protestano

Caldo afoso, puzza insopportabile. Stamani i miasmi hanno invaso gran parte del territorio cittadino. Numerose le telefonate, le e-mail, i whstsApp di protesta alla redazione di www.battipaglia1929.it. In particolar modo le segnalazioni giungono dagli abitanti del quartiere S. Anna, del rione Taverna, di Filigalardi, del centro urbano (stazione ferroviaria) e di Viale della Libertà. Due notti e 2 giorni ritenuti d’inferno, cittadini “maltrattati” dalla puzza. Non vi sono dubbi sulla zona di provenienza. Il focolaio dei miasmi è nel raggio della zona industriale, al centro del confine tra Eboli e Battipaglia. In particolar modo dall’impianto di compostaggio che nel piazzale ha sostanze organiche in putrefazione. Problema, ormai, atavico che non si riesce a risolvere e che nel periodo estivo, di caldo afoso, gli olezzi diventano realmente intollerabili.

Read Previous

Aquara, in fiamme l’uliveto del sindaco: è caccia ai piromani

Read Next

Fondi Mes, il riparto penalizza Campania e Sud. De Luca furioso: “Una rapina”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: