La movida salernitana contro De Luca: “Divieti ridicoli, suicidio per i piccoli locali”

L’ultima ordinanza regionale, quella che vieta l’asporto di bevande alcoliche dopo le ore 22, ha mandato su tutte le furie i gestori della movida di Salerno. Il settore del “food and beverage” è davvero imbufalito – come scrive il quotidiano “Il Mattino” – contro il governatore De Luca. La nuova disposizione regionale  viene considerata un’ulteriore batosta, dal punto di vista economico, dal momento che gli affari già stentano a decollare. I divieti sono stati bollati come “ridicoli” e l’ordinanza è stata etichettata come “una istigazione al suicidio per i piccoli locali”.

Read Previous

Il Covid-19 chiude 1000 imprese nel Salernitano, ma ad aprile segnali di ripresa

Read Next

Allarme frane sull’A3: a rischio il tratto autostradale che collega Salerno a Cava

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: