Battipaglia. Emergenza ambientale. Longo contro il governatore De Luca

L’emergenza Covid-19 non ci deve far abbassare la guardia su un’altra emergenza che, da molti anni, interessa il nostro territorio: quella ambientale. Miasmi, incendi, concentrazione abnorme di privati che trattano rifiuti, vecchie discariche mai bonificate, scarichi inquinanti nel fiume Tusciano. Battipaglia e la Piana del Sele ridotta ad una grande pattumiera, sacrificate sull’altare del sistema di potere deluchiano. Provincia, Regione e Ministro dell’Ambiente, sull’onda della protesta popolare, avevano promesso di intervenire. Invece hanno continuato a lasciare sola al suo destino una intera comunità di oltre cinquantamila persone, sacrificate sull’altare dell’affare rifiuti. Un gigantesco business dal quale i cittadini traggono solo conseguenze negative, diventato invece di interesse strategico per le organizzazioni malavitose. Non bisogna dimenticare che il governo De Luca ha già stabilito che a Battipaglia entrerà  in funzione un nuovo sito di compostaggio,  all’interno dell’ex Stir e che l’apertura è stata solo rimandata di qualche mese, prevista subito dopo le elezioni regionali di settembre. Oltretutto non avrebbe alcun senso aprire un nuovo impianto di compostaggio a soli cento metri in linea d’aria da quello di Eboli, che andrebbe immediatamente chiuso prima di metterlo finalmente in sicurezza. Una situazione davvero paradossale, se di pensa che dalla Provincia e dalla Regione stiamo ancora aspettando i provvedimenti promessi per non far aprire altri impianti ed i controlli su quelli esistenti, la bonifica dei siti incendiati. La nostra città grida rispetto e prima di pensare ad un nuovo impianto dovrebbe almeno essere ascoltata ed informata. Non ignorata e schiacciata. De Luca in tal modo spera di rimandare la rabbia popolare a dopo le elezioni,  in modo da non perdere voti. Pur di raggiungere i suoi scopi continua a giocare con gli umori, i timori e le paure del popolo, cercando di mascherare cinque anni di fallimento assoluto di una politica finalizzata esclusivamente alla gestione del potere fine a sé stessa. 

Capogruppo Consiglio Comunale F.I.

Valerio Longo

Read Previous

Assembramenti di giovani e caos traffico: fine settimana sregolato a Salerno

Read Next

Pontecagnano, incendio all’interno di un palazzo in via Conforti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: