A Sant’Egidio del Monte Albino incendiata auto del Parroco

Nella scorsa notte è stata incendiata l’auto del giovane Parroco Don Gerardo Coppola di Sant’Egidio del Monte Albino. Un gesto intimidatorio verso una figura generosa e disponibile verso la sua comunità.

L’auto è stata incendiata sotto casa del parroco e ancora non se ne conoscono le motivazioni. Don Gerardo Coppola ha sporto denuncia ai Carabinieri e il Sindaco del Comune Sant’Egidio del Monte Albino si è pronunciato a proposito dell’accaduto, esprimendo parole di vicinanza per il parroco.

Le parole del sindaco

“L’affetto e la stima che mi legano a don Gerardo Coppola sono più che noti. Ho sempre ringraziato il Signore per il dono che ci ha fatto di un parroco giovane, generoso, disponibile, attento al suo popolo. Come sapete, l’altra notte si è verificato un fatto molto grave, sul quale ho atteso di scrivere solo per rispetto e per evitare inutili clamori nella fase di avvio delle indagini. L’auto di don Gerardo, parcheggiata sotto la sua abitazione, è stata data alle fiamme. Un gesto di inaudita violenza del quale ancora non si riescono a comprendere le motivazioni. Ovviamente, don Gerardo ha sporto denuncia ai Carabinieri, che stanno indagando e che sono certo faranno di tutto e presto per assicurare alla giustizia l’autore di questo atto ignobile. Da Sindaco e da cittadino di Sant’Egidio del Monte Albino esprimo la mia più ferma condanna e rivolgo, a nome mio, dell’Amministrazione comunale e di tutta la nostra comunità, un abbraccio affettuoso e sentito a don Gerardo, al quale assicuro pubblicamente, come già fatto di persona, tutta la mia vicinanza umana ed istituzionale.” Il Sindaco di Sant’Egidio del Monte Albino, Nunzio Carpentieri, ha annunciato anche di recarsi quest’oggi presso la tenenza dei Carabinieri di Pagani per chiedere alle forze dell’ordine maggiore supporto per contrastare i fenomeni di criminalità sul territorio.

Read Previous

Movida senza regole: assembramenti e pochi controlli

Read Next

Carcere di Fuorni, aggredito agente da un detenuto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: