Macellazione abusiva nel suo locale, commerciante finisce sotto processo

Si tratta di un commerciante di carne di 51 anni, di origini paganese, chiamato a rispondere della contestazione davanti al giudice del tribunale monocratico di Nocera Inferiore

Finisce a processo per aver violato le leggi in materia di macellazione all’interno dei locali di San Valentino Torio. Si tratta di un commerciante di carne di 51 anni, di origini paganese, chiamato a rispondere della contestazione davanti al giudice del tribunale monocratico di Nocera Inferiore.

La procura, coordinando il lavoro svolto dai carabinieri del Nas di Salerno, ha disposto il processo mediante il decreto che dispone il giudizio tramite citazione diretta. L’imputato è accusato di illecita attività di macellazione e sezionamento di bovini ed ovini, macellazione abusiva esercitata al di fuori di stabilimenti autorizzati senza visita veterinaria ante e post-mortem, con animali sprovvisti di bollo sanitario e documentazione fiscale e sanitaria di provenienza, violando le norme sulla tracciabilità degli alimenti di origine animale». Nei locali non venivano rispettati i requisiti igienico-sanitari.

Read Previous

In Campania una riapertura più soft, De Luca sceglie la linea della prudenza

Read Next

Covid, 674 tamponi al Ruggi: un solo positivo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: