Palloncini bianchi, rose e lacrime: l’ultimo saluto a Simone

Questa mattina la benedizione all’esterno della chiesa di Santa Margherita

Palloncini e rose bianche. Tante le persone presenti ma tutte munite di guanti e mascherina. Carabinieri, amici, parenti e compagni di scuola. Si è svolto questa mattina, poco dopo le 11.30 all’esterno della chiesa di Santa Margherita, l’ultimo saluto a Simone, il giovane 14enne che, due giorni fa, è precipitato dal balcone di casa in viale Kennedy.

Simone, è stato accolto dai compagni di classe che hanno voluto realizzare anche con uno striscione: “Il tuo banco e la tua sedia saranno vuoti, ma occuperai sempre un posto in 1E e nei nostri cuori”. 

Tanti in presenti all’esterno della Chiesa, controllati da una pattuglia dei carabinieri per evitare assembramenti. Il parroco ha voluto ricordare Simone lasciando un messaggio di speranza alla famiglia e agli amici, incitando a non dimenticarlo mai, a tenere vivo il suo ricordo. “Simone non sarà presente in classe, quel banco sarà vuoto, ma lui sarà sempre con voi. Tenete vivo il suo ricordo nelle vostre menti e nel vostro cuore”.

Conclusa la benedizione i palloncini sono volati in cielo e la bara ha lasciato il rione Margherita con un lungo applauso. 

Read Previous

Eboli, rissa in casa per badante licenziata

Read Next

Covid: Regione Campania paga acconti di 3 mensilità per la Sanità privata

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: