Battipaglia : Turismo in crisi, nascono gli “Hospitality Bond”

L’iniziativa a Battipaglia per superare la crisi di liquidità e venire incontro ai viaggiatori

L’emergenza Covid-19 ha colpito in maniera particolare il turismo. Gli imprenditori del settore più lungimiranti hanno impiegato questo periodo di emergenza per elaborare nuovi modelli di accoglienza per la ripartenza. Tra questi, l’hotel Palace di Battipaglia, che ha deciso di affrontare il dopo-crisi lanciando i suoi “Hospitality Bond”, uno strumento pensato per rendere più pratico e comodo ai viaggiatori che visitano la Campania assicurarsi che il loro soggiorno trascorra in maniera ideale, con tutti i servizi necessari e accessori, oppure viaggiano per motivi di lavoro. Si tratta del primo voucher turistico in Italia certificato a norma di legge dalla società accreditata “Agid Savino Solution”, per garantire la certezza, l’integrità e l’autenticità a tutela dell’ospite che lo acquista.

La convenienza per il cliente si unisce alla responsabilità sociale di impresa, perché il progetto dei bond nasce per garantire liquidità alla struttura alberghiera, in modo da salvaguardare i livelli occupazionali e le partnership consolidate con i fornitori durante il periodo di crisi.  Il bond dà diritto già all’acquisto a uno sconto del 15% sul costo finale dei servizi che si prenotano. Valido per un anno, l’Hospitality Bond può essere utilizzato per pagare sia il soggiorno che tutti gli altri servizi offerti dall’hotel ed è cumulabile con altri Bond per il pagamento dello stesso soggiorno o servizio.

“Dopo questo periodo difficile, il settore alberghiero deve imparare a reinventarsi e a ripensare l’offerta, adeguandola agli standard aggiornati che il mercato ci richiede. Gli Hospitality Bond – commenta l’hotel manager Federico Del Grosso – rappresentano un’opportunità non solo per gli ospiti, che beneficeranno di un plus importante, ma per l’intero settore nel solco di una maggiore digitalizzazione dei processi e di una creatività sconosciuta prima di questa emergenza”. Per il ceo di “Savino Solution”, Nicola Savino, “questa certificazione garantisce che non ci siano frodi informatiche, un rischio nel quale si può incorrere in questo periodo. Inoltre è la prima certificazione elaborata in Italia di un voucher turistico e come tale ne garantisce certezza, integrità e autenticità”.

Read Previous

Ristoranti verso apertura in Campania già da lunedì: De Luca ci sta pensando

Read Next

Battipaglia: con ordinanza la Sindaca dispone la riapertura delle ville comunali

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: