Battipaglia. Frusciante e Bruno: al mercatino non più di 35 utenti

Negli ultimi giorni nella città capofila della piana del Sele si è aperto un confronto sulle strade da percorrere per il rilancio economico dopo la paralisi determinata dall’emergenza Covid 19. Numerose le proposte, l’assessore al commercio e al mercato Elia Frusciante e l’assessore allo sviluppo economico ed urbano hanno risposto chiarendo alcuni punti.  Sui tributi attendono l’evoluzione della proposta fatta dall’Anci al Governo, che ha chiesto misure compensative e di azzeramento. I mercati sono vietati fino al 10 maggio. Pertanto, appena sarà possibile si avrà la riapertura del mercatino giornaliero. Nel frattempo è stato già disposto un piano per evitare assembramenti. Si potrà accedere da un unico ingresso. I banchi saranno posizionati ad una distanza di tre metri l’uno dall’altro, sarà presente personale di sorveglianza. 35 operatori gli operatori e 35 saranno le persone che potranno contemporaneamente varcare l’ingresso dell’area commerciale. Verrà misurata la temperatura corporea a coloro i quali si recheranno a fare spesa. Per la sanificazione dei negozi, gli assessori suggeriscono di verificare la possibilità di fruire del bando pubblicato da Invitalia, che finanzia quasi tutti costi.

Fonte : www.battipaglia1929.it

Read Previous

COVID-19, LA SITUAZIONE NELLE PROVINCE

Read Next

Pontecagnano, cittadino sciopera nei pressi del Municipio: “Voglio il lavoro”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: