Regionali, pressing per votare a fine luglio: listini bloccati, comizi ridotti

Il partito favorevole a votare entro fine luglio per il rinnovo dei consigli regionali sta diventando sempre più nutrito e composto da parlamentari bipartisan.  L’ipotesi, già sostenuta da quattro governatori in scadenza, tra cui Vincenzo De Luca, e rilanciata nelle ultime ore dal ministro Francesco Boccia – come scrive il quotidiano “Le Cronache” – pare che stia diventando più che una certezza. A Roma e anche a Napoli  è stata già messa in moto da qualche giorno la macchina diplomatica e operativa. Elezioni regionali entro la fine di luglio con una novità in più: listini bloccati per evitare una campagna elettorale porta a porta e ridurre al minimo comizi e manifestazioni pubbliche. Una proposta sostenuta da mezzo governo, ad eccezione del Movimento 5 Stelle, e anche da aree del centrodestra: una parte della Lega di Salvini e anche Forza Italia.

Read Previous

Battipaglia. Emergenza epidemiologica da Covid 19: misure di contenimento orari

Read Next

“Nel porto di Salerno una società di servizi illeciti”, 87 indagati 100 capi d’imputazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: