“Diabete e famiglia”, parte il tour per la prevenzione

“Diabete in famiglia – tour 2019” è l’iniziativa organizzata in occasione della giornata mondiale contro il diabete che si svolgerà in tutte le città il 14 novembre. L’obiettivo è quello di promuovere sul territorio provinciale attraverso progetti di sensibilizzazione, prevenzione e informazioni sul diabete e sulle attività della rete diabetologia dell’azienda. Quest’anno la campagna è rivolta particolarmente al diabete di tipo 1, che insorge in età pediatrica e nell’adolescenza con una prevalenza in Italia pari allo 0.2% mentre l’incidenza sotto i 15 anni è di 12 casi/100.000 all’anno. In tale forma di diabete il pancreas non produce insulina, ed è quindi necessario che essa venga iniettata ogni giorno attraverso iniezioni sottocutanee. In tale contesto importanza fondamentale acquista il ruolo della famiglia, che diventa “la culla della prevenzione”.  Il ruolo dei genitori soprattutto nei confronti dei bambini più piccoli è infatti indispensabile: essi devono gestire ed adeguare l’alimentazione e la quantità di insulina che il bambino deve assumere di volta in volta. Il bambino, inoltre, deve essere motivato ed educato a mangiare cose buone, e bisogna fargli capire, anche con il gioco, quanto sia importante controllare la glicemia, senza, però, opprimerlo con paure e imposizioni. L’iniziativa prevede cinque appuntamenti nei quali una postazione mobile dell’Asl sarà presente nelle piazze dalle ore 9.30 alle ore 18.00. Il tour parte lunedì 11 novembre dalla città di Salerno, con la prima tappa in piazza Casalbore. Martedì a Cava de’ Tirreni in piazza Amabile e mercoledì a Sala Consilina nel parcheggio 4 Torri in via Mezzacapo. Giovedì 14 novembre in piazza Vittorio Emanuele a Vallo della Lucania e ultimo appuntamento a Sapri in piazza Plebiscito. I cittadini troveranno personale specializzato ed operatori dell’Asl che svolgeranno opera di sensibilizzazione sull’importanza della prevenzione, dell’adozione di corretti stili di vita e di alimentazione, e sulla gestione della patologia diabetica e delle problematiche ad essa correlate. I ragazzi presenti, inoltre, saranno coinvolti in quiz e giochi interattivi finalizzati alla conoscenza del diabete, ed alla prevenzione attraverso l’acquisizione di corretti stili di vita e di alimentazione. Il progetto è coordinato dalla dottoressa Paky Memoli, referente della rete diabetologica aziendale Asl Salerno.

Read Previous

In arrivo l’autovelox anti-cellulare: fotografa fin dentro l’abitacolo

Read Next

Ventura: «Test che non spaventa, sono curioso e speranzoso»

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: