Battipaglia, due cittadinanze onorarie a Levi e Dimitrova: si va in aula

Dodici punti all’ordine del giorno il prossimo 8 aprile, quando il Consiglio Comunale di Battipaglia tornerà a riunirsi. Due cittadinanze onorarie saranno concesse a Levi e Dimitrova, la badante bulgara morta in un rogo il mese scorso.

Torna a riunirsi il parlamentino. È atteso per giovedì 8 aprile il prossimo consiglio comunale. Ben dodici punti all’ordine del giorno, tra i quali spicca la doppia cittadinanza onoraria che il Comune di Battipaglia ha intenzione di concedere a Primo Levi, dopo che il movimento guidato dal grafico Luigi Viscido e dal libraio Giovanni Colucci hanno avviato mesi fa una ricerca storica che legherebbe lo storico scrittore partigiano alla città capofila della Piana del Sele, e alla badante bulgara morta in seguito al rogo dello scorso 9 marzo, quando all’interno della villetta di via Padova, dove da pochi mesi accudiva una coppia di anziani, la 57enne Nataliya Dimitrova ha sacrificato la sua vita per salvare i coniugi.

Un episodio drammatico che ha spinto l’amministrazione comunale, su proposta della consigliera Gemma Caprino, a chiedere di omaggiare la vittima concedendole la cittadinanza onoraria. Il prossimo consiglio comunale sarà pure l’occasione per riportare al centro del dibattito il famoso Polo della Carità, il centro di assistenza alle fasce deboli che sarebbe dovuto sorgere già dal 2016 nell’ex materassificio di via Catania, l’immobile confiscato alla criminalità organizzato e assegnato ai preti di Battipaglia, e fermo al palo da quasi cinque anni, che adesso necessita di una variazione della destinazione d’uso che l’assise dovrà deliberare.

Si discuterà anche di un altro progetto edilizio: il “Giardino dei Libri” della signora Annalisa Giancarlo che dovrebbe sorgere in via Lettonia, nel quartiere Serroni. Un progetto che mira all’inclusione sociale, nato da un’idea dell’Oisma, l’osservatorio italiano che studia e monitora l’autismo. Verrà anche approvato, con ogni probabilità, lo schema di convenzione per la gestione associata tra i Comuni dell’Ambito S4 delle competenze e funzioni per l’attuazione della programmazione del Piano Sociale Regionale PSR. Ai punti 8 e 9, invece, all’ordine del giorno, l’approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari 2021 – 2023, e la Consulta per i disabili.

E ancora: gli adeguamenti dei costi unitari delle tabelle parametriche regionali per la determinazione degli oneri di urbanizzazione e l’approvazione del piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari 2021/2023, e formazione del Bilancio 2021 con la verifica della quantità e della qualità delle aree e fabbricati da destinare alla residenza e alle attività produttive.

Read Previous

Covid, Pasqua in rosso, divieti e controlli in strada

Read Next

Borgo dei borghi: Albori sfiora il podio e si posiziona quarto

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: