Coldiretti: per Pasqua 10mila kg di prodotti solidali

Andranno alle famiglie in difficoltà

Al via l’operazione solidarietà in provincia di Salerno promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica, con la partecipazione di importanti realtà economiche e sociali del Paese e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Sabato 3 aprile, alle ore 10.30, presso il Mercato Campagna Amica a Sant’Apollonia, il direttore Enzo Tropiano consegnerà diecimila chili di prodotti agroalimentari solidali al sindaco Vincenzo Napoli e alle associazioni di volontariato della città.

Ogni famiglia sarà destinataria di un pacco di oltre 50 chili con prodotti 100% Made in Italy come – spiega Coldiretti – pasta e riso, parmigiano reggiano e grana padano, biscotti, sughi, salsa di pomodoro, tonno sott’olio, dolci e colombe pasquali, prosciutti, carne, latte, panna da cucina, zucchero, olio extra vergine di oliva, legumi e formaggi fra caciotte e pecorino.

“Coldiretti, nello spirito solidale che da sempre anima l’Organizzazione, darà vita, con il supporto degli agricoltori aderenti a Campagna Amica, ad una grande operazione di solidarietà – spiega il direttore Tropiano – come già avvenuto nei mesi scorsi distribuiremo ad associazioni benefiche e famiglie disagiate pasta e altri beni di prima necessità, tutti rigorosamente 100% made in Italy. L’operazione, che già abbiamo proposto con successo a Natale, proseguirà nei prossimi giorni per aiutare a combattere le nuove povertà e offrire ai più bisognosi attraverso il valore della ‘restituzione’. Purtroppo la crisi legata al covid ha fatto aumentare il numero di persone in difficoltà e le problematiche per imprese e famiglie. Con questi pacchi sosteniamo le fasce più colpite dall’emergenza. E’ un segnale di speranza per il Paese e per tutti coloro che in questi mesi hanno pagato più di altri le conseguenze economiche e sociali dell’emergenza Covid”.

Grazie alla rete di associazioni benefiche sul territorio i pacchi raggiungeranno, in maniera silenziosa e discreta, tante famiglie che versano in stato di necessità. Spesso si tratta di persone che fino a prima della pandemia non avevano problemi economici ma che con il diffondersi del virus e l’aumento della crisi si sono trovati in gravi difficoltà. “Con questa iniziativa – conclude il Direttore di Coldiretti – vogliamo supportare, per quanto ci è possibile, i più bisognosi facendo sentire loro la vicinanza del mondo agricolo da sempre sensibile verso tali problematiche di natura sociale”.

Read Previous

Ira De Luca: “Ma quale zona rossa, non si vede una pattuglia per le multe”

Read Next

Asl: screening gratuito alla mammella e alla cervice

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: