Covid-19. Controlli in Provincia. A Battipaglia chiuso un circolo ricreativo

Anche nel corso dei giorni appena trascorsi l’attività di prevenzione e controlli per il contenimento della diffusione del coronavirus covid19 è continuata su tutto il territorio provinciale. Le forze dell’ordine hanno effettuato servizi finalizzati a costituire un efficace deterrente ai fenomeni di assembramento, e presenza di persone prive di dispositivi di protezione individuale nei luoghi pubblici ed aperti al pubblico, anche in concomitanza con un notevole afflusso di persone nei centri urbani. In tale ambito operativo sono proseguiti i servizi di vigilanza a livello di coordinamento interforze, disposti con ordinanza dal Questore della Provincia di Salerno, che, d’intesa con i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, ed avvalendosi della preziosa collaborazione dell’Esercito Italiano, della Polizia Provinciale e della Polizia Locale di Salerno, hanno conseguito i seguenti risultati:

 nr. 6687 persone controllate;

·       nr. 4168 veicoli controllati;

·       nr. 1799 esercizi pubblici controllati;

·       nr.132 persone sanzionate per mancato uso della mascherina;

·       n. 9titolari di esercizi commerciali sanzionati per mancato rispetto della normativa anticovid;

·       N. 1esercizio pubblico chiuso, ex artt. 2 e 4 .l. 35/2020;

·       Nr.1 persona denunciata per inosservanza del divieto di mobilità dalla propria abitazione, poiché in quarantena in quanto positivo al virus.

Sanzionati anche nove esercenti che hanno violato la normativa per la prevenzione del contagio.

Salerno i gestori di cinque locali, tre al Corso Vittorio Emanuele, uno a Piazza S. Agostino, ed, infine un altro, a via Roma, sono stati sanzionati perché hanno continuato la somministrazione oltre le ore 18,  anche con la servita ai tavoli, agli avventori:  nei loro confronti  è stato contestato immediatamente quanto previsto dalla normativa, salvo i successivi ulteriori provvedimenti d’ufficio.

A Battipaglia è stato sanzionato con la chiusura un circolo ricreativo perché consentiva la consumazione di cibo a una decina di avventori, assembrati all’interno, in un orario oltre le ore 18.

Inoltre, durante i controlli, è emerso che una delle persone identificate in strada risultava in quarantena ed è stata pertanto denunciata per l’inosservanza del divieto di mobilità dalla propria abitazione.

Read Previous

Aumentano i contagi, scuole chiuse in due comuni salernitani

Read Next

In Campania 1.658 casi su 20.254 tamponi. 14 i decessi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: