Salerno, sequestrati due cellulari nel carcere di Fuorni

Il ritrovamento nella II sezione, dove sono i denuti della criminalità organizzata

Ancora un sequestro di telefoni cellulari nascosti dai detenuti in alcune celle del carcere di Salerno. A darne notizia il segretario regionale del Sappe, Emilio Fattorello.

«A distanza di appena tre giorni dall’ultimo sequestro di cellulari e droga – spiega il rappresentante del sindacato – ieri, durante una perquisizione ordinaria negli spazi in uso ai detenuti, la polizia penitenziaria ha trovato nascosti dietro alcune mattonelle due telefonini, uno del tipo micro e uno smartphone, con cavetti e caricabatteria, perfettamente funzionanti».

Il rinvenimento nella II sezione, dove sono ristretti detenuti inseriti nel circuito alta sicurezza appartenenti alla criminalità organizzata, hanno sottolineato dal Sappe. Apprezzamenti al personale del l’istituto di pena anche da Donato Capece, segretario generale del Sappe.

«Sono oramai continui i sequestri di telefonini all’interno degli istituti penitenziari: il personale di polizia penitenziaria, pur senza l’ausilio di adeguati mezzi, è sempre più professionale nel rinvenimento di tutto ciò che non è legale e non è consentito introdurre nel carcere», sottolinea.

Read Previous

Battipaglia. La Fials provinciale denuncia: ospedale a rischio Covid 19

Read Next

Covid: Campania, tasso positivi-tamponi al 9,3%

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: