Battipaglia vertice al Comune con i dirigenti. Le Scuole rischiano di non riaprire

I dirigenti scolastici degli istituti comprensivi del territorio, Giacomina Capuano, Lea Celano, Maria Rosaria Ippolito, Anna Maria Leone e Dario Palo, hanno incontrato gli assessori Pietro Cerullo e Monica Giuliano nella giornata di ieri a Palazzo di Città. La necessità di un vertice per programmare la ripresa delle attività scolastiche era forte: tant’è che la chiusura degli uffici in occasione della festa patronale non ha evitato l’incontro.

IL NODO DA SCIOGLIERE

«Il problema fondamentale che si pone in questa fase – dice Dario Palo, dirigente delle scuole Fiorentinoè il chiarimento da parte del Miur rispetto al distanziamento sociale. Bisognerà capire se sarà statico o dinamico. Laddove dovesse essere inteso in maniera restrittiva, e quindi dinamica, molto probabilmente nessuna scuola potrà riaprire. Oppure solo i plessi con aule da 45-50 metri quadri».

Un primo incontro, dunque, che ha chiarito la necessità di una collaborazione tra tutte le parti coinvolte per garantire la ripresa delle attività a settembre. Un tavolo tecnico, al quale hanno partecipato anche l’ingegnere Carmine Salerno e l’architetto Guardigni, per raccogliere le prime idee e le segnalazioni utili a mettere in campo gli interventi necessari.

E nei prossimi giorni ci saranno i primi sopralluoghi nelle sedi scolastiche. «Ho ritenuto opportuno convocare tutti i dirigenti scolastici, che ringrazio sempre per la costante disponibilità, per cominciare a discutere del da farsi al fine di adeguare le aule scolastiche alle ultime linee guida emanate dal Ministero dell’Istruzione. – dichiara l’assessore CerulloUn primo incontro nel quale ho visto grande professionalità e spirito di collaborazione. Continueremo a lavorare con serietà perché i nostri studenti possano riprendere la scuola in sicurezza e serenità». E aggiunge Monica Giuliano: «Ho condiviso le mie preoccupazioni – con quelle dei dirigenti scolastici e del settore tecnico del Comune e sono compiaciuta del senso di squadra che si è venuto a creare. Tutti protesi a fare in modo che il nuovo anno possa svolgersi in presenza, assicurando sempre massima attenzione all’offerta formativa ed alla programmazione scolastica, senza tralasciare l’aspetto della sicurezza e della prevenzione, attraverso il rispetto delle misure anti-covid»

Read Previous

Ambiente: scoperto smaltimento illecito di reflui zootecnici nel salernitano

Read Next

Maccaferri, M5S ottiene confronto per i lavoratori di Bellizzi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: