Campania verso la ripresa: De Luca fa il punto su rientri, pagamenti e incontri con le categorie

De Luca: “Riavviare tutte le attività possibili, con la giusta cautela e la responsabilità di tutti, per evitare che si rischi di bloccare tutto tra due settimane

Eravamo estremamente preoccupati che ieri arrivassero nuovi focolai con i rientri dal Nord- Abbiamo controllato 2000 persone in arrivo con treni, auto e mezzi degli autonoleggi: 15 persone avevano la temperatura sopra i 37 gradi e mezzo. Abbiamo effettuato 320 test rapidi, poi 19 tamponi su situazioni delicate: 17 tamponi sono risultati negativi, si attendono gli esiti degli altri due”“

E’ il bilancio fornito, questo pomeriggio, dal Governatore della Campania, Vincenzo De Luca: “Presso le Asl, risultano 600 le persone in isolamento per due settimane a cui cercheremo di fare i tamponi”. Poi il presidente ha annunciato che i controlli proseguiranno nei prossimi giorni, a cura di Asl, Protezione Civile, forze dell’ordine impegnate in stazioni, caselli autostradali, tra cui quello di Mercato San Severino, oltre che all’aeroporto. “Da lunedì saranno consentiti gli ingressi nelle isole – incalza De Luca –  Si tratta di una situazione di particolare delicatezza. Colgo l’occasione per far sapere che a Castel Volturno moltiplichiamo i controlli sui migranti, così come su quelli nella Piana del Sele, persone del territorio che riprendono l’attività lavorativa e che saranno monitorate”. Fermo restando che occorrerà attendere le decisioni del Governo, De Luca annuncia incontri di approfondimento per eventuali nuove riaperture in sicurezza con le varie categorie. In particolare, giovedì, l’incontro con bar, ristoranti, pasticcerie e locali, sabato con il mondo dello sport, lunedì con estetisti, parrucchieri, balneari e così a seguire. Il tutto nell’ottica della Campania che si avvia verso la ripresa, con la possibilità, nel caso in cui non vi fossero rischi, di sollecitare al Governo aperture ulteriori, purchè non si incorra in azioni destinate a dietrofront nel giro di 14 giorni.

Il piano socio economico

Per quanto riguarda i pagamenti relativi al Piano Socio Economico della Regione Campania, finora sono state già emessi oltre 4.500 mandati di pagamento (bonus di 2.000 euro) per le micro-imprese, e già 2.300 ‘per i professionisti (bonus 1.000 euro). Da domani partono i pagamenti per altri 20.000 lavoratori autonomi/professionisti.

L’avviso

In riscontro alle numerose richieste che pervengono presso gli uffici, sarà attivato un link sul portale istituzionale della Regione Campania per aggiornare tali iniziative. Vi sono già alcune attività che possono riprendere sulla base delle ordinanze emesse negli ultimi giorni. – Con riferimento alla pesca sportiva, come per altre discipline riconosciute dal Coni o dal Cip (ad esempio Cinofilia, tiro), sono consentite sessioni individuali di allenamento, senza limiti di orario, con adozione di misure precauzionali. – L’attività di toelettatura dei cani e altri animali domestici è consentita, previa prenotazione.

– In riscontro alla richieste pervenute, è stata prevista, per tutto il territorio regionale della Campania, la possibilità di esercitare l’attività di ricerca e raccolta del tartufo in campagna, senza limiti di orario.

Read Previous

Avellino, nuova scossa di terremoto con epicentro a Caposele

Read Next

Salerno: Polizia recupera due auto di pregio rubate in arrivo dal Canada

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: