Nel Cilento un tuffo in piscina per sfidare l’autismo

Al via giornate di prova per la terapia multisistemica in acqua per i ragazzi con autismo o altri disturbi

Nella settimana dal 25 al 30 Novembre giornate di prove e di conoscenza della T.M.A. Metodo Caputo-Ippolito nelle piscine di Ogliastro Cilento e di Vallo della Lucania. La T.M.A. Metodo Caputo-Ippolito (Terapia Multisistemica in Acqua CI), è una terapia che utilizza l’acqua come attivatore emozionale, sensoriale, motorio, capace di spingere la persona con disturbi della comunicazione, relazione, autismo e disturbi generalizzati dello sviluppo ad una relazione significativa. La T.M.A. Metodo Caputo-Ippolito, nasce con l’obiettivo di inserirsi in un progetto riabilitativo globale, che prende in considerazione gli aspetti relazionali, emotivi e di integrazione sociale. Diffusa in tutta Italia e presente anche nel Cilento, presso la piscina comunale di Ogliastro Cilento gestita dall’Associazione Cilento Sport e presso la piscina comunale di Vallo della Lucania, affidata all’A.S.D. Polisportiva Balnaea, è praticata a Salerno e nella sua provincia dal 2012, e coinvolge numerosissimi bambini/ragazzi affetti da disturbo del comportamento e della relazione, seguiti da Operatori ed Operatrici in rapporto individuale. Gli incontri di prova costituiscono il primo Step di conoscenza e valutazione che proporrà di perseguire obiettivi terapeutici di breve e medio termine, considerando anche il fondamentale processo di socializzazione e di integrazione con il gruppo dei pari. La T.M.A. CI (Metodo Caputo-Ippolito) sarà presente al V° International Congress Autisms “Best Practices” in programma a Salerno dal 22 al 24 Novembre 2019, con la presenza anche di un relatore, che illustrerà i risultati della ricerca sull’efficacia della T.M.A. pubblicata sul “Journal of Autism and Developmental Disorder”. Per gli incontri è necessaria la prenotazione (327.7923487 per il Centro di Ogliastro Cilento 329.9524848 per il Centro di Vallo della Lucania).

Read Previous

Sassano stoppato dal Bellizzi. Pagano: “No agli alibi, pari giusto”

Read Next

Droga: a domicilio in casa e in carcere, arrestate 36 persone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: