Baci di dama al limone. Profumo e sapore di Costiera Amalfitana

L’alta pasticceria campana è talmente vasta e ricca di prelibatezze che si fa fatica ad immaginare quanto potrebbe essere lunga la lista che le contenga. In ogni angolo della regione infatti, c’è sempre qualcuno pronto a presentare un dolce tipico della Campania lasciando tutti a bocca aperta per la nuova ed inaspettata scoperta.

Nonostante ciò però, la voglia di stupire e rivedere ricette classiche per da loro un tocco diverso, non cessa mai e così anche quelle che sono ricette lontane dalla nostra terra, vengono adottate e riproposte con profumi ed ingredienti che sprigionano l’immensità e le caratteristiche della nostra terra.

Oggi vogliamo appunto proporvi la ricetta dei Baci di dama, da sempre conosciuti come biscottini farciti di crema al cioccolato o alle nocciole, originari del Piemonte, nati un secolo fa e chiamati così perché l’incontro delle due semisfere di biscotto, ricorda proprio quello delle labbra che si accingono a baciarsi. Tra Nord e Sud le differenze esistono e sono innegabili, basti pensare a quelle che sembrano frasi fatte sentite e risentite, la nebbia e il sole, il mare e le montagne, il clima rigido e quello mite, la pizza e la polenta, insomma tutte cose che sembrano sempre voler accentuare un divario incolmabile tra due estremità dello stesso paese. I Baci di dama di cui parleremo oggi, rappresenteranno una sorta di incontro tra l’idea natia settentrionale e la rivisitazione meridionale che mette al mondo i baci di dama al limone, tipici della Costiera Amalfitana.

Vediamo insieme cosa occorre per preparare questi deliziosi biscotti, secondo la ricetta proposta da napolike.it.

-Ingredienti:

  • 100 g di farina 00
  • 40 g di fecola di patate
  • 35 g di mandorle
  • 80 g di burro
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 1 limone non trattato
  • 1 pizzico di sale
  • 1 g di lievito in polvere

-Ingredienti per la crema:

  • 50 g di panna fresca liquida
  • 50 g di limoncello
  • 180 g di cioccolato bianco
  • 1/2 cucchiaino di essenza di vaniglia (o una bustina di vanillina)
  • buccia grattugiata di mezzo limone non trattato

-Procedimento:

  • BISCOTTI:

In una ciotola, aiutandovi con l’aiuto di fruste elettriche, amalgamare il burro con un pizzico di sale, la scorza di un limone e lo zucchero.

Ottenuto un primo impasto, aggiungere le due uova intere ed il tuorlo e mescolare nuovamente. In una seconda ciotola, aggiungere la farina e la fecola setacciate, poi le mandorle precedentemente tritate finemente fino a ridurle in polvere e il lievito, e una volta uniti tra loro questi ingredienti in polvere, aggiungerli al composto precedente, fino ad ottenere un impasto omogeneo, cremoso e molto liscio.

Preriscaldare il forno a 170 gradi e intanto su una teglia ricoperta di carta forno, formare delle semisfere non troppo grandi e infornare per circa 12 minuti.

Quando saranno cotte, lasciar raffreddare.

  • CREMA AL LIMONE:

In attesa che le semisfere si raffreddino, preparare la crema per farcire i nostri baci di dama. In un pentolino portare ad ebollizione la panna insieme alla scorza di limone e alla polpa di vaniglia.

In una ciotola sgretolare il cioccolato bianco e lasciarci cadere la panna aromatizzata calda, in modo che il cioccolato possa sciogliersi, aiutandovi con un cucchiaio per mescolare e assicurarvi che si sciolga completamente.

Unire i limoncello, mescolare ancora e lasciar raffreddare, fino ad ottenere una crema adeguatamente solida e adatta per la farcitura.

Ottenuta anche la crema, non resterà che “montare” i nostri baci di dama, racchiudendo la crema al limone tra le due semisfere e offrendo i nostri dolcetti agli ospiti.

Read Previous

L’Asl Salerno propone il gemellaggio ad Astana per aiutare i bambini

Read Next

A Salerno “URBS PICTA”, fotografie per raccontare l’abbandono delle periferie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: